fbpx

COME COMPORTARSI DURANTE LE FESTE

Le vacanze di Natale? Un ottimo motivo per non stare a dieta.

Una delle caratteristiche della dieta flessibile e sostenibile è la possibilità di affrontare i momenti occasionali in cui si mangia eccessivamente, come ricorrenze, feste, compleanni e altri momenti di convivialità, senza rinunciare alla propria vita sociale.

Come comportarsi dunque in queste situazioni?

Chiunque sia stato a dieta almeno una volta nella vita, sa quanto sia difficile guardare gli altri abbuffarsi durante un cenone, dovendo limitarsi al suo piattino di carne e verdura, quando va bene. Questo non è necessario ai fini del dimagrimento, o anche se si vuole semplicemente restare in forma. Quello che fa la differenza è l’equilibrio. Bisogna usare il buon senso anche quando la nostra pancia ci chiede altre prelibatezze. Non è il caso né di abbuffarsi, né di saltare il pasto.

Noi ingrassiamo quando le calorie che introduciamo superano le calorie che bruciamo. Questo avviene a livello giornaliero, ma anche a livello settimanale e persino a livello mensile. Questo significa che se siamo a dieta tutti i giorni per tutto dicembre e tutto Gennaio, e durante Natale, Santo Stefano e Capodanno mangiamo di più, concedendoci i cibi che più desideriamo, sempre nei limiti del buon senso, il nostro processo di dimagrimento non verrà eliminato ma ritarderà probabilmente di qualche giorno. Se invece vogliamo essere sicuri di dimagrire anche durante queste giornate senza compromettere nemmeno un giorno di dieta, allora bisognerà fare qualche sacrificio in più durante tutti i giorni precedenti, togliendo qualche caloria aggiuntiva così da compensare l’eventuale surplus calorico.

Diversa è la situazione se non siamo a dieta e facciamo un periodo di iperalimentazione durante le feste, perché questo surplus calorico non verrà bilanciato con un deficit programmato, portando il nostro organismo ad accumulare buona parte degli eccessi. Quindi il buon senso è la prima cosa da rispettare sia durante le feste che durante una qualsiasi cena con gli amici o con i parenti. Basterebbe limitarsi ad assaggiare un primo e un secondo, magari con dei legumi come contorno, e una fetta non esagerata di pandoro, per avere già un apporto calorico più che sufficiente, cercando di evitare tutti gli extra come aperitivi, stuzzichini e altre tentazioni ipercaloriche che specie in queste occasioni sono particolarmente controindicate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *